• 1
  • 2
  • 3

 

 

 

Secondi piatti

 

Petto d'anatra al rosmarino selvatico,

aglio rosso con cipollotti arrosto e fondente al caprino

 

Dosi per
1 persona
Difficoltà
facile
Preparazione
20 min

 

 

Ingredienti

 

  petto d'anatra nostrana femmina  mezzo bicchiere di vino bianco  1 rametto di rosmarino selvatico  1 spicchio di aglio rosso  1 cipollotto fresco  1 bicchiere di latte  200 gr di ricotta o primo sale di capra  soncino per guarnire q.b.  sale e pepe bianco q.b.  olio EVO e aceto balsamico q.b.  

 

 

Preparazione

 

Sbollentare per 2 min il cipollotto fresco privandolo delle radici e della parte alta del gambo, raffreddarlo in acqua e ghiaccio, condirlo con olio e sale e infornarlo a 200° C per 7 min. Condire con sale fino e pepe bianco il petto d'anatra, avendo cura di effettuare delle incisioni a reticolato sulla parte della pelle. In un tegame molto caldo arrostirlo senza l'aggiunta di grassi, 3 min per lato, deglassando con il vino bianco. A parte, in un pentolino di rame, emulsionare la ricotta di pecora con il latte, quanto basta per avere una fonduta cremosa. Farla scaldare a fuoco molto delicato. Servire su un letto di soncino condito al fior di sale, olio EVO e aceto balsamico, avendo cura di scaloppare in obliquo il petto d'anatra arrosto nel senso della larghezza. Prima di servire, nappare con la fonduta in abbinamento ai cipollotti arrosto.

 

Ricetta dell'agriturismo "Gattogiallo" di Montegabbiane (TR).

Vota questo articolo
(0 Voti)

PREMI OK !!! I Cookies aiutano BTCommunication a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui