• 1
  • 2
  • 3

 

 

 

Secondi piatti

 

Salmone glassato

su letto di spinaci, rapanelli e melanzane piccanti

 

Dosi per
4 persone
Difficoltà
media
Preparazione
50 min

 

 

Ingredienti

 

• 4 filetti di salmone da ca. 150 gr ciascuno  100 gr di spinaci lavati e asciugati  10 rapanelli 
• 3 cucchiai di miele  4 cucchiai di succo di limone  4 cucchiai di salsa di soia 
 2 cucchiai di senape di Dijon  1 cucchiaino di zenzero in polvere  3 cucchiai di aceto di mele 
 2 melanzane grandi  5 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva  3 cipolle  2 cucchiaini di cumino 
 150 gr d’uva sultanina  sale e pepe q.b. 

 

 

 

Preparazione

 

Unire in una scodella 3 cucchiai di miele, 1 di succo di limone, 2 di salsa di soia, 1 di senape di Dijon, mescolare bene il tutto e versare sul salmone. Coprite con la pellicola e lasciate riposare in frigo per 15 minuti.
Preparare le melanzane, tagliarle a pezzi da 3 cm circa, disporle in una pirofila con sale, pepe e 3 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva. Cuocere al forno per 20 minuti circa a 200° C affinchè risultino tenere.
Scaldare in una padella 2 cucchiai d’olio unendo le cipolle a fette con sale e pepe e farle cuocere a fuoco medio per 8 minuti. Aggiungere il cumino e cuocere ancora per qualche minuto finchè risultino belle dorate. Quando le melanzane sono pronte unire cipolla, uva sultanina, 2 cucchiai di succo di limone, sale e pepe.
Togliere il salmone dalla marinatura e disporlo in una teglia con carta da forno, cuocerlo per 4/6 minuti circa a 230° C, a metà cottura spennellarlo con i succhi di cottura.
Disporre in un piatto gli spinaci, i rapanelli e le melanzane riscaldate, aggiungere il filetto di salmone, 1 cucchiaio di senape di Dijon, 3 cucchiai d’aceto di mele, 2 cucchiai di salsa di soia, 1 cucchiaio di succo di limone, 1 cucchiaio di zenzero in polvere e servire.

 

 

Ricetta del ristorante "Ad Forum" di Aosta.

Vota questo articolo
(0 Voti)

PREMI OK !!! I Cookies aiutano BTCommunication a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui