• 1
  • 2

 

 

Secondi piatti

 

Stoccafisso alla ghiotta

 

Dosi per
2 persone
Difficoltà
media
Preparazione
1 ora e 30 min

 

 

Ingredienti

 200 gr di stoccafisso spugnato  1 cucchiaino di estratto di pomodoro o 1 pomodoro secco sminuzzato  2 cucchiaini di patè di olive nere  2 cucchiaini di capperi tritati non dissalati
 1 filetto d’alice non dissalato  1 cipollotto bianco o 1 tropeana rossa più grande
 2 patate medie  la parte bianca di 1 gambo (non cespo) di sedano  olio q.b.
 peperoncino secondo piacere 

 

Preparazione

Unite alici, cipolla tagliata sottile come il sedano, l’estratto di pomodoro e i capperi, e con poco olio, fate macerare a fuoco lentissimo fino che il composto sia una crema omogenea. A parte buttate i tranci di stoccafisso in acqua bollente, spegnendo subito. Dopo pochi minuti (il tempo che si stacchi la pelle) estraeteli, lasciate la pelle nell’acqua che non butterete, asciugateli, passateli nella farina e fatele scottare da tutte le parti in olio caldissimo, e sostituiteli subito nella padella con le patate tagliate come per il forno per ottenere lo stesso scopo di crostarle. Unite tranci e patate al composto, vivacizzate la fiamma e aggiungere le olive. Senza abbassare la fiamma unite filtrandola l’acqua di bollitura fino quasi a coprire tranci e patate, e appena il bollore riprende, abbassate al minimo, e fate sobbollire per 45 min, girando delicatamente di tanto in tanto. Fare raffreddare un poco prima di servire (l’interno delle patate riserva brucianti sorprese!). Tutto questo fatto salvo il tocco magico e segreto della cuoca!

 

Ricetta del ristorante "La Ginestra" di Fabbrica Curone (AL).

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

PREMI OK !!! I Cookies aiutano BTCommunication a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui