• 1
  • 2
  • 3

 

Anticipa la concorrenza ed investi sul digitale!

 

Ristorazione e alimentari post-Covid? Come sta andando? 

 

Ne abbiamo parlato con molti imprenditori del settore ristorazione e alimentari e ci hanno fatto scoprire due lati di una medaglia che pesa, sotto ogni aspetto, sui lavoratori e sulle loro famiglie.

Un’avventura che coinvolge trasversalmente proprietari di tanti locali ed aziende ma anche i dipendenti, squadre che da sempre hanno fatto del lavoro di gruppo un punto di forza per poter andare avanti e rilanciare ogni volta la propria attività. Un lavoro mai banale, che vede in questi settori tantissime attività comparire ogni giorno come altrettante, se non di più, chiudere senza lasciare traccia.

Anche se agosto è stata una boccata di ossigeno per bar e ristoranti in luoghi di villeggiatura, il futuro non sembra così nitido a causa delle notizie che in questi giorni arrivano da tutta la penisola. I dati delle diverse associazioni di categoria confermano il calo dei fatturati, soprattutto nei centri storici delle grandi città. L’assenza di turisti stranieri e lo smartworking della pubblica amministrazione ha desertificato molte piazze italiane, mentre è andata meglio ai borghi situati sul mare ed in montagna. Spesso le differenze si sono fatte sentire anche tra centro e periferia, ma per chi ha mantenuto buoni risultati non c’è stata solo fortuna, anzi.

Certe dinamiche si possono intercettare ma bisogna essere lungimiranti, come sempre, ed anche realisti perché è innegabile quanto tutto questo ci abbia cambiato la vita ed il modo di lavorare.

Negli utlimi mesi sono stati stanziati un totale di 105 miliardi di euro per consentire all’Italia di ripartire ed i settori in questione, seppur non abbastanza, hanno utilizzato queste risorse per rinnovare il proprio business e permettersi di tornare a lavoro più in fretta con il digitale.

Cassa integrazione prolungata, sospensione versamento dei contributi, incentivi per le assunzioni, suolo pubblico senza costi, queste ed altre le iniziative del Governo per aiutare le aziende ad andare avanti. Fino a quando?

Noi ce lo siamo chiesti, così come tantissimi imprenditori che oggi più che mai stanno investendo nel cambiamento, da chi trasferisce il proprio ristorante in un locale più piccolo e adatto al momento (accade a Milano) a tutti coloro che hanno investito nel delivery e negli acquisti/prenotazioni online, da chi trasforma i propri menu in versioni adatte ad una clientela di vicinato a chi lo rende digitale per facilitarne la lettura ed aiutare lo staff nella preparazione.

Insomma inutile girarci intorno, il mercato dei consumi è cambiato, così come il commercio, quindi è importante fare il possibile per investire oggi su tutto quello che aiuterà le aziende ad andare avanti quando gli incentivi saranno ormai un ricordo.

La BT Communication in questi mesi ha aiutato tantissime aziende che con lungimiranza hanno investito nel digitale. Tra siti internet e servizi digitali, uno degli strumenti molto apprezzati per ristoranti ed aziende alimentari è SnapOrder, la piattaforma per acquisti e prenotazioni online che trasforma il vostro sito o pagina Facebook in un e-commerce con menu digitalizzato e pagamenti online.

La stagione estiva volge ormai al termine, non restare a guardare cosa fanno gli altri, sii tu un imprenditore all’avanguardia ed investi sul futuro della tua azienda!

Per conoscere gli ulteriori vantaggi ed aiutarti a concretizzare le soluzioni commerciali che hai pensato per la tua azienda mettiti in contatto con noi!

PREMI OK !!! I Cookies aiutano BTCommunication a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui