• 1
  • 2
  • 3

 

  • 1

 

Estate varesina

da giugno a settembre 2022

 

Denominata “città giardino” per le sue bellezze naturali, Varese vanta una civiltà ed una storia che affondano le radici nella notte dei tempi.

Situata ai piedi delle Alpi Svizzere, è la meta ideale per chi ama camminare all'aperto. Ville in stile barocco e Art Nouveau sono disseminate in un mosaico pittorico di montagne, fiumi, acquitrini e laghi alpini, su cui svetta il Sacro Monte di Varese, popolare meta di pellegrinaggio inserita dall'UNESCO nei patrimoni mondiali dell'umanità.

Della millenaria storia di Varese rimangono numerose testimonianze: aderì ai moti rivoluzionari del 1848 e presso Biumo i Garibaldini sconfissero gli Austriaci nella famosa battaglia del 26 maggio 1859. Ma anche testimonianze religiose, le più importanti sono quelle legate alla cristianità e quindi i luoghi di culto, primo fra tutti come detto è Santa Maria del Monte (meglio conosciuta come il "Sacro Monte di Varese") e la Via Sacra. Si tratta di un complesso devozionale costituito da 14 Cappelle, il Santuario e la Cripta, eretto sul monte di Velate fra il 1604 e il 1698 quale opera di evangelizzazione popolare tesa a celebrare i dogmi della chiesa cattolica contro il dilagare della riforma protestante. L’itinerario si compone di una via sacra lunga circa 2 km con 14 cappelle che raccontano i misteri del Rosario.
Poco fuori dal centro, a Bizzozzero è situata la chiesa di Santo Stefano (sec. IX-XI), una delle più antiche della città. Uno dei più importanti monumenti cittadini è la Basilica di San Vittore (sec. XVI-XVII). L'edificio fu realizzato sul finire del Cinquecento dal varesino Giuseppe Bernascone, Il campanile della Basilica, detto appunto “del Bernascone” costituisce una delle più belle costruzioni lombarde del secolo XVII. Altre chiese di notevole interesse storico e artistico sono Sant'Imerio a Bosto, Sant'Antonio alla Motta e San Giorgio a Biumo.

Una visita a Varese dovrebbe però includere anche una passeggiata nel gradevole centro storico, fra gli edifici civili ricordiamo il Palazzo Estense, definito da Giacomo Leopardi la “piccola Versailles”, oggi sede del Municipio, la Torre di Velate, patrimonio del FAI risalente all'XI secolo, Villa Mirabello, Ville Ponti, Villa Menafoglio Litta Panza, costituita da capolavori delle avanguardie americane accostati a mobili d’epoca e ad opere d’arte africana e precolombiana. E ancora Villa Recalcati, Villa Toeplitz, edificio in stile eclettico dei primi del Novecento, per passare ai ruderi dello storico Castello di Belforte, una delle testimonianze storico-architettoniche più interessanti nel territorio comunale insieme alla Torre civica di Piazza Monte Grappa.

Non manca la parte naturalistica, infatti, oltre ai 6 parchi pubblici storici e agli altri parchi visitabili, Varese offre varie opportunità per trascorrere il tempo libero immersi nella natura e diversi luoghi caratterizzati da bellezze naturali, come: il Fontanile della Valèta, al confine tra il rione di Masnago e il comune di Casciago, il Monte San Francesco, raggiungibile seguendo il sentiero 9 del Parco Regionale Campo dei Fiori, i Boschi delle Streghe, nella Valle del Bevera, la Palude Stoppada, tra Bizzozero e la zona industriale della città, la Fornace di Velate nell’omonimo rione, le Sculture del Caravati, immerse nella natura del Parco Regionale Campo dei Fiori, il Canyon dell'Olona, dove il fiume Olona incontra il torrente Vellone.
A pochi chilometri dalla riva occidentale del lago di Varese, l’Isolino Virginia (sito UNESCO) custodisce invece uno dei più importanti siti palafitticoli del Neolitico, risalente addirittura al 3500 a.C. Oggetti di quarzo, lamine di selce e ossidiana e cuspidi di freccia furono recuperati negli anni Sessanta e oggi sono raccolti nel civico Museo Preistorico, raggiungibile in barca da Biandronno. Il Parco Regionale Campo dei Fiori domina invece la zona collinare varesina e la Pianura padana ed è delimitato a nord ovest dalla Valcuvia, a est dalla Valganna ed a sud dalla città. I sentieri che lo attraversano, per la maggior parte facilmente percorribili, sono dotati di apposita segnaletica, inoltre i rilievi che lo costituiscono sono formati in gran parte da rocce calcaree che hanno permesso lo sviluppo di fenomeni carsici: in tutto il parco si contano 130 grotte, con un'estensione totale delle relative gallerie di 30 km, tanto che una sezione del parco è stata dichiarata sito di interesse comunitario con la denominazione Grotte del Campo dei Fiori. Gli amanti della pittura possono visitare ad esempio il museo Pogliaghi, situato al termine del Viale delle cappelle del Sacro Monte, con bozzetti e modellini di Bernini, Giambologna e Procaccini, o il Baroffio, di poco distante. Il Museo di Arte Moderna e Contemporanea, ospitato nelle sale del Castello di Masnago, offre invece un percorso espositivo che si snoda all'interno di suggestive stanze affrescate valorizzate grazie alle opere di artisti come Hayez, Balla e Pellizza da Volpedo.

La città è ricca di belle sorprese (anche) dal punto di vista gastronomico. Si distingue per una cucina rustica e genuina, ma ricca di fantasia. Tantissimi i produttori sul territorio che riforniscono i ristoranti e gli agriturismi con materie prime locali, per promuovere una cucina a km 0 basata sui prodotti della tradizione come riso, pesce di lago, selvaggina e polenta. Brutti e buoni, polenta e bruscitt, rustisciada, dolce Varese e formaggella del Luinese sono solo alcuni dei prodotti o piatti tipici del territorio che potrete degustare scegliendo il vostro tour gastronomico preferito.


La Redazione

 

Scopri questo e tutti gli altri eventi lombardi del 2022 selezionati per te sulla guida sfogliabile "Le Porte del Gusto®"

 

AZIENDE DEL TERRITORIO CONSIGLIATE

  • 1

 

APPUNTAMENTI

In collaborazione con il Comune di Varese la nostra Redazione ha deciso di promuovere i circa 200 appuntamenti che animeranno la stagione estiva di Varese con teatro, cinema all’aperto, mostre, musica, appuntamenti gastronomici e molto altro. Si preannuncia un'estate ricca di iniziative, quella presentata dal Comune in un libretto che farà da bussola e agenda per non perdere nemmeno un evento in programma. Tra giugno settembre saranno tantissime le occasioni per varesini e turisti. Come sempre il cinema all’aperto ai Giardini Estensi offrirà una ricca programmazione di film. Tra le novità la rassegna teatrale di prosa che porterà grandi attori sul palco della tensostruttura, nel cuore del parco cittadino di via Sacco. Protagonista poi il borgo Unesco, con l’importante evento Tra Sacro e Sacro Monte, mentre la grande opera sarà in scena ai Giardini Estensi e nelle sale più belle del Palazzo Estense.

Questa edizione dell’Estate varesina raccoglie proposte culturali diverse che rispondono alle esigenze di un pubblico molto vario - spiega l'assessore alla Cultura Enzo Laforgia - Inoltre l’amministrazione quest’anno lancia anche nuova rassegna dedicata al teatro di prosa, che si terrà nella cornice dei Giardini Estensi, con tre appuntamenti con grandi attori. Il ringraziamento va alle molte le realtà varesine che hanno contribuito a mettere insieme un programma corposo e intenso, che restituisce senso all’investimento di questi anni fatto per prolungare il più possibile la programmazione di eventi e dare così risposta alla vitalità espressa dalle realtà attive nel settore culturale”.

Link diretto al libretto CLICCA QUI

 

 

PER INFO 

Comune di Varese

Via Sacco, 5 - 21100 Varese

Tel 0332 255111

www.comune.varese.it 

 

 

PREMI OK !!! I Cookies aiutano BTCommunication a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui