• 1
  • 2
  • 3

 

Ristorante Impronta d'Acqua

Lavagna (GE)

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

 

LE NOSTRE PROPOSTE

Giovedì 13 giugno LA PIZZA GOURMET

Impronta d'Acqua per una sera diventa “pizzeria”. Per l'occasione verranno serviti 9 gusti di pizza a lievito madre.

Polenta, lardo e rosmarino

Anguilla al barbeque, cipolla caramellata, carpione

Acciuga del Cantabrico, peperone arrosto, origano

Tonno, capperi e olive candite

Robiola, caviale ed erba cipollina

Roast beef, salsa alla senape, rucola e grana

Polpo grigliato, melanzana affumicata, pomodori confit

Foie grass, speck d'anatra e aceto balsamico

La pizza con crema di nocciole

 

Costo della serata € 50,00 vini esclusi

  

Giovedì 27 giugno CRUDO E BOLLICINE

Le nostre tapas di crudo

Conchiglioni di pasta farciti di pesce crudo, emulsione di pomodoro all'olio EVO

Il gran crudo di pesce (8 tipi di crudo in base alla disponibilità del mercato)

 

Costo della serata € 90,00 vini inclusi

 

Giovedì 19 settembre IL QUINTO E QUARTO

Le parti così dette “meno nobili” degli animali diventano le vere protagoniste di questa serata gastronomica.

Lo stecco fritto nell'ostia

Trippa, scampi e salsa alle spezie

Tagliatella di castagne al ragù di frattaglie di coniglio

La finanziera

Torta meringata

 

Costo della serata € 60,00 vini esclusi

 

Per info e prenotazioni: 375 5291077 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

LA NOSTRA STORIA

Nel Golfo del Tigullio, a metà strada tra Sestri Levante e Chiavari, si incontra Cavi di Lavagna, con le palazzine liberty e le case colorate dei pescatori. Proprio vicino alla stazione e di fronte al mare, il 6 luglio 2017 lo chef e cuoco Ivan Maniago ha aperto il suo nuovo ristorante, Impronta d’Acqua.

Ivan Maniago, classe 1986, nato e cresciuto a Pordenone, a 16 anni si iscrive all’alberghiero, dove studia con importanti professori tra cui Terry Giacomello. Grazie agli ottimi voti ha l’opportunità di compiere uno stage da Gualtiero Marchesi, dove incontra Andrea Berton. I due successivi stage, uno da Miramonti l’Altro di Philippe Leveillé e poi da Bottura, segnano definitivamente il suo percorso. Dopo il diploma torna da Leveillé, che dopo tre mesi di stage lo assume, lavorando per tre anni agli antipasti e ai primi. Per intercessione di Leveillé, Ivan riesce ad accedere al regno degli Alajmo, con un iniziale e imprescindibile passaggio al Calandrino durato sei mesi, e poi due anni al Le Calandre come capo-partita ai primi. Per amore si sposta in Liguria, dove a 25 anni si trova al timone della cucina del Lord Nelson di Chiavari, conquistando un cappello per la Guida de L’Espresso. L’ambizione lo porta a lasciare dopo due anni per tornare in cucine importanti. La scelta cade sull’Antica Corona Reale, ristorante bistellato di Cervere (CN), dove lavora per due anni come sous chef di Gian Piero Vivalda.

Nel 2017, forte delle lezioni dei suoi grandi maestri, Ivan si sente finalmente pronto per intraprendere un proprio percorso. Il nome del ristorante contiene i due principi su cui si impernia la sua filosofia: l’impronta, quanto di più personale esista, e l’acqua, l’elemento in cui si colloca geograficamente - e non solo - il locale.

 

 

I NOSTRI SERVIZI 

Ristorante

Ogni piatto è frutto di una ricerca di combinazioni di tecniche e di sapori che richiedono studio teorico e pratica: sono necessari molti tentativi per giungere a un risultato ottimale. Quella di Ivan è una cucina millimetrica, che richiede una conoscenza profonda degli ingredienti, che vengono quindi indagati non solo quale espressione eccellente di una data zona, ma anche per le proprietà nutritive e per il loro potenziale di resa nei vari processi di lavorazione.

Il territorio è certo un elemento fondamentale, ma le materie prime di cui si serve Ivan spaziano in nome della massima qualità. Ecco perché nei suoi piatti la lingua parlata non è solo ligure, ma consta di un pluralismo culturale congeniale all’armonia del palato. La tradizione non viene quindi mai meno, anzi costituisce un punto di partenza per attivare un processo di elaborazione che lo renda creativo e contemporaneo.

Oltre al menu alla carta che consta di 15 piatti, ci sono tre menu degustazione: “Impronta classica” a 50 €, “Impronta d’Acqua” a 60 €, “A mano libera” a 70 €.

Gli interni del ristorante sono stati completamente rivisti ispirandosi alla semplicità dei toni neutri che conferiscono un’atmosfera rilassata e accogliente. I tavoli in legno sono apparecchiati in maniera essenziale, senza tovaglie. La cucina a vista si pone come sipario da cui osservare i movimenti dei cuochi, per mostrare tutto ciò che avviene e quali prodotti vengono usati, senza segreti, in nome della massima trasparenza. La brigata di cucina e di sala è un team di ragazzi giovani su cui Ivan ha scelto di investire, trasmettendo loro un messaggio, un metodo di lavoro e una formazione continua.

La carta dei vini è il risultato di un’attenta selezione di piccoli produttori mirata all’abbinamento coi piatti.

 

Consulta il nostro menu alla carta, degustazione e dolci

 

 

I NOSTRI CONTATTI

 

Via Aurelia, 2121
Località Cavi - 16033 Lavagna (GE)
Cell 375 5291077
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
aperto tutte le sere 20-22.30
chiuso martedì

 

Visita il nostro sito web

www.improntadacqua.com

 

PREMI OK !!! I Cookies aiutano BTCommunication a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui