• 1
  • 2
  • 3

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

 

Peposo Day 

dal 14 al 15 settembre 2019

 

Ogni anno ad inizio settembre i Rioni si sfidano cucinando il piatto tipico dell’Impruneta, il “peposo”. Questo piatto nato nella zona dell’Impruneta, paese tra le morbide colline fiorentine e celebre fin dal Medioevo per la produzione della terracotta, la leggenda vuole che sia stato realizzato per la prima volta proprio dai fornacini (gli addetti alla cottura dei mattoni nelle fornaci di Impruneta). In un angolo della fornace, con un tegame di coccio e gli ingredienti immersi nel vino rosso lasciati a cuocere per cinque ore, diedero vita a questo particolare e gustoso piatto della tradizione.

Quei fornacini, addetti alla cottura dei mattoni, erano gli stessi artigiani chiamati da Filippo Brunelleschi a lavorare alla cupola di Santa Maria del Fiore a Firenze. Il celebre architetto rimase così colpito dalla bontà di questo stufato che decise di farlo diventare il pasto ufficiale dei suoi operai. Sembra che anche l’aggiunta del pepe sia stata opera sua: come tutte le spezie pregiate, il suo costo era molto elevato ed i “fornacini” non potevano certo permettersi di acquistarlo. Grazie alla sua generosità - si accollò i costi per l’acquisto di questa spezia - il piatto migliorò il suo sapore (l’abbondanza di pepe riusciva a coprire il gusto della carne non proprio freschissima) ed acquisì il nome di “Peposo de’ fornacini”, nei secoli divenuto noto poi come “Peposo dell’Impruneta”, ancora oggi fiore all’occhiello di questa città, che celebra ogni anno il “Peposo Day” a settembre, nell'ambito della Festa dell’Uva. Il Peposo racconta infatti la storia della cucina toscana, fatta di ingredienti semplici ma di prima qualità, cotture a fuoco moderato, condimenti che esaltano il gusto senza coprirlo; la storia, insomma, di una cucina essenziale ma al tempo stesso ricercata nell'accurata scelta degli ingredienti e nel rispetto della loro natura nel cucinarli.

Durante la manifestazione, oltre ai Rioni sono presenti anche alcune aziende agricole di Impruneta per degustazioni di vini rossi da abbinare al piatto imprunetino. Ogni anno le massaie rionali si sfidano nella gara del Peposo più buono, giudicato da una giuria selezionata e presieduta dal Direttore de “Il Gazzettino del Chianti” Matteo Pucci.


La Redazione

 

Scopri questo e tutti gli altri eventi toscani del 2019 selezionati per te sulla guida sfogliabile “Le Porte del Gusto®

 

AZIENDE DEL TERRITORIO CONSIGLIATE

  • 1
  • 2
  • 3

 

ORARIO MANIFESTAZIONE

Sabato dalle ore 15 alle 20, domenica dalle 11 alle 20

  

APPUNTAMENTI

Domenica 15 settembre

  • - Ore 17: Primo raduno Auto e Moto Storiche (con l’associazione RIAMS) Peposo day in Piazza Buondelmonti
  • - Ore 18: Gara del Peposo, le massaie dei quattro rioni propongono il piatto della tradizione imprunetina, si potranno quindi assaggiare quattro diverse interpretazioni del piatto tipico, inoltre una giuria selezionata e presieduta dal Direttore de “Il Gazzettino del Chianti” Matteo Pucci premierà alle ore 19,30 il Rione che avrà cucinato il miglior Peposo
  • - Premiazione Prima Estemporanea di Pittura “I Colori dell’Uva” promossa dall’Associazione Ferdinando Paolieri di Impruneta

Sabato 14 e domenica 15 settembre

  • - Tutto il giorno: Torneo di solidarietà rionale, Giornate di Donazioni del Sangue organizzate dal Gruppo Fratres di Impruneta in collaborazione con i Rioni presso il Poliambulatorio della Misericordia di Impruneta
  • - Sala Don Binazzi in Piazza Buondelmonti, 36: Mostra Mercato Chianti Colli Fiorentini e degustazione dei vini insieme al “Peposo alla Fornacina”
  • - Punto ristoro dove gustare altre prelibatezze imprunetine

 

PER INFO E PRENOTAZIONI

Organizzatori:

Ente Festa dell'Uva

www.festadelluvaimpruneta.it

 

Comune di Impruneta

Piazza Buondelmonti, 41 - 50023 Impruneta (FI)

Tel 055 203641 - Fax 055 2036438

www.comune.impruneta.fi.it

 

Hanno collaborato con noi:

Riccardo Lazzerini (presidente Ente Festa con noi: dell’Uva), Lorenzo Rossi

 

PREMI OK !!! I Cookies aiutano BTCommunication a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui