• 1
  • 2
  • 3

 

AZIENDE DEL TERRITORIO CONSIGLIATE

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Cheese

dal 17 al 20 settembre 2021

 

Di origine assai antica, la città di Bra vide formarsi il suo primo nucleo urbano in coincidenza con la decadenza della vicina Pollenzo, iniziata con lo scontro del 402 tra Alarico e Stilicone. La storia vede poi Bra impegnata nelle vicende che contrappongono Alba ad Asti e alle guerre del Monferrato, finché verso la metà del 1300 cadde in mano ai Visconti. Saccheggiata nel 1515 dai francesi e distrutta nel 1537 dai Savoia, ottenne il titolo di città agli inizi del 1700.

Dall’alto dei colli, si può leggere l’intera storia urbanistica della città, lasciando correre lo sguardo dagli antichi episodi architettonici alle moderne ciminiere. Dai tetti di coppo rosso scuro del centro storico, emergono i merli ghibellini del Palazzo Traversa, ultimo significativo edificio medioevale; il campanile della primitiva chiesa di S. Andrea; lo snello campanile della chiesa della Santa Trinità; quello orientaleggiante di S. Giovanni Decollato e quello civettuolo, a base triangolare, della chiesetta di Santa Croce; la parrocchiale di S. Andrea, edificata su progetto del Bernini. Luminosa per il recente restauro, domina la cupola di Santa Chiara, capolavoro del Vittone. Sulla città vigila una villa bizzarra: la Zizzola, simbolo stesso di Bra, sulla cui spianata si narra convenissero, per i periodici sabba, le Masche del Roero.

Attorno si estende la Bra del ‘900, disadorna ed arlecchina, ove operano le industrie che hanno sostituito le celeberrime concerie. Si consiglia di passeggiare per C.so Garibaldi, con il lungo portico - l’Ala - sede del mercato del venerdì e chiuso dal Palazzo Municipale del Vittone, di andar per vetrine in via Vittorio o in via Cavour, di visitare il ricco Museo di Scienze Naturali fondato, a metà dell’800, dai fratelli Craveri, esploratori, geografi, promotori del Club Alpino.

In Città, organizzato da Slow Food e dall’Amministrazione comunale, ogni due anni si tiene Cheese, il più grande evento internazionale dedicato ai formaggi a latte crudo e ai latticini. Le vie del centro e le piazze di Bra, dal 17 al 20 settembre 2021, diventeranno il palcoscenico ideale in cui pastori, casari, formaggiai e affinatori ribadiranno l’importanza di metodi produttivi buoni, puliti e giusti ponendo attenzione alla qualità delle materie prime, al benessere animale, alla tutela del paesaggio.

 

La Redazione

 

Scopri questa e tutte le altre sagre piemontesi del 2021 selezionate per te sulla guida sfogliabile “Le Porte del Gusto®

 

 

AZIENDE DEL TERRITORIO CONSIGLIATE

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

 

DOVE

Bra e Pollenzo (CN)

 

APPUNTAMENTI

L'edizione 2021 di Cheese sarà speciale per tanti motivi, ma sarà anche permeata di ... normalità. Un banco di prova importante per quello che ci aspetta per i prossimi (speriamo pochi) anni: imparare a convivere con il virus, tornare finalmente a fare tutte le cose che facevamo prima, semplicemente rispettando alcune regole e alcune buone abitudini.

Quest’anno si parte con un giorno di anticipo: giovedì 16 settembre, infatti, il sito della manifestazione ospita due conferenze digitali internazionali che toccano i temi principali dell’evento. Si tratta di due appuntamenti pensati principalmente per coloro i quali quest’anno non potranno raggiungere Bra, ma i temi e i relatori sono di grande interesse anche per chi è già in città o in viaggio verso il Piemonte:

-    Noi e gli animali, alle 16, che annovera tra i relatori Simone Pollo, professore di filosofia morale presso l’Università La Sapienza di Roma, e Fred Provenza, professore emerito di Behavioral Ecology presso il Wildland Resources Department, Utah State University, Stati Uniti;

-    L’essenziale è invisibile agli occhi, la battaglia per i prodotti naturali, alle 19, che vede intervenire, tra gli altri, Duccio Cavalieri, professore di microbiologia presso l’Università di  Firenze,  esperto  in  sistemi  complessi,  e  Noella  Marcellino,  monaca  benedettina, microbiologa, produttrice di formaggi dell’abbazia Regina Laudis di Bethlehem, Connecticut, Stati Uniti.

L’inaugurazione ufficiale resta in programma per venerdì 17 alle 10,30 alla presenza della Ministra Fabiana Dadone: sarà l’occasione per fare il punto della situazione non solo sul settore lattiero caseario ma più in generale sul mondo dell’enogastronomia. Il momento più emozionante sarà sicuramente quello legato alla consegna del Premio Resistenza Casearia, che giunge alla settima edizione e per la prima volta è affidato alla nuova Presidente di Slow Food Italia, Barbara Nappini.

In contemporanea con l’inaugurazione ufficiale prende il via il programma di attività che si sviluppa tanto negli spazi gestiti da Slow Food quanto negli stand di partner ed espositori. Fianco a fianco con gli imperdibili Laboratori del Gusto e Appuntamenti a Tavola (entrambe su prenotazione ed a pagamento: prevendita online sino al 16 settembre, poi gli ultimi posti disponibili saranno venduti direttamente a Bra), il programma propone molti appuntamenti gratuiti: particolarmente interessanti le attività che si svolgono all’interno degli stand dei partner.

Clicca QUI per consultare il calendario completo degli eventi di Cheese 2021

 

INGRESSO MANIFESTAZIONE

Buone norme per un evento sicuro - Emergenza Covid

  • 1 Cheese è un evento pubblico. Ti ricordiamo che per partecipare è obbligatorio possedere la certificazione verde Covid-19 (Green Pass). Tienila a portata di mano e mostrala unitamente a un documento di identità se ti vengono richiesti.
  • 2 Mantieni la distanza interpersonale di almeno 1 metro.
  • 3 È obbligatorio indossare la mascherina in tutte le aree dell'evento.
  • 4 Igienizza spesso le mani con sapone o gel a base alcolica.
  • 5 Potrai essere sottoposto a controllo della temperatura, con segnalazione alle autorità sanitarie in caso di temperatura superiore ai 37,5°C.
  • 6 Durante l'evento le forze dell'ordine effettueranno controlli sui visitatori. Ti chiediamo pazienza e collaborazione.

 

PER INFO E PRENOTAZIONI

Organizzatori:

Comune e Slow Food

www.cheese.slowfood.it

 

Comune di Bra

Piazza Caduti per la libertà, 14 - 12042 Bra (CN)

Tel 0172 438111

www.comune.bra.cn.it

 

 

PREMI OK !!! I Cookies aiutano BTCommunication a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui